L'ambiente marino

L'ambiente marino

Le varie suddivisioni degli ambienti marini, il sistema fitale ed afitale, i vari piani dei sistemi, dall' adlitorale al circalitorale vai >>

Composizione dell'acqua di mare e caratteristiche

Composizione acqua di mare

La composizione dell'acqua marina, le percentuali dei sali disciolti, la salinitàvai>>

Caratteristiche

Le caratteristiche fisico-chimiche dell'acqua marina, il termoclino, la viscosità, etc. vai>>

La luce nel mare

La luce nel mare

L'assorbimento della luce nel mare, lo spettro, l'influenza sulla vita, le suddivisioni in zone eufotica oligofotica afotica vai>>

La barriera corallina

La barriera corallina

Descrizioni delle barriere coralline, le origini e la formazione, le madrepore, la simbiosi con le alghe simbionti, le zooxantelle vai>>

Il plancton

Il plancton

Il fitoplancton, lo zooplancton, suddivisione del plancton, le diatomee, gli adattamenti alla vita planctonica, etc.
vai>>

caulerpa

Le alghe

Le alghe

Descrizione delle alghe, caratteristiche ambientali, importanza della luce, ambienti secondari vai>>

Le zooxantelle

Le alghe simbionti dei coralli: le zooxantelle

Le alghe simbionti vivono sopratutto con protozoi, spugne, celenterati: la distribuzione... continua>>

Categorie

Categorie delle alghe

Suddivisione delle alghe in relazione all'ambiente bentonico di appartenenza
vai>>

amphiprion

Dizionario

 Dizionario

Un' elenco di termini ordinati alfabeticamente per conoscere meglio il significato di alcune parole o semplicemente il nome comune di un pesce, una conchiglia, etc.

vai>>

galeone

Storia

I grandi personaggi che hanno fatto la storia dei Mari, da Colombo a Vespucci, Caboto, Diaz, ecc.


vai>>

Cerca un termine





Piccolo dizionario
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

S
Sabellidi
Sagri
Salpa
San Pietro, pesce
Sarago
Sardina
Sargassi
Scampo
Scoiattolo, pesce
Scorfano
Scorpena
Sega, pesci
Smeriglio
Stella di mare


Sabellidi --> Vedi Anellidi 

Sagri --> Piccolo squaliforme dell'ordine Cantrophorus che include tre specie dai nomi comuni: sagri, sagri negro e il boccanegra. Tutti e tre questu squali sono comuni nell'Atlantico orientale e nel Mediterraneo occidentale, generalmente vivono a profondità superiori ai 100 mt.

Salpa --> Nome comune del Boops salpa , pesce assai comune nel Mar Mediterraneo, che può raggiungere i 45cm. di lunghezza.
Di abituduni gregarie, si trova in folti gruppi lungo le coste rocciose alternate a praterie di Posidonia e comunque nelle zone ricche di vegetazione algale, a profondità non superiori ai 20 mt.

San Pietro, pesce --> Nome comune del pesce Zeus faber , abbastanza comune nel Mediterraneo. Raggiunge una taglia di circa 50 cm.

Sarago --> Nome comune attribuito a molti pesci appartenenti al genere Diplodus, molto comuni nel Mediterraneo, che vivono sottocosta in ambienti scoglieri. Alcuni nomi:
Diplodus sargus, Diplodus vulgaris, Diplodus annularis, Diplodus cervinus, Diplodus puntazzo 

Sardina --> Pesce (Sardina pilchardus ) molto frequente nel Mediterraneo e nell'Atlantico, conosciuto anche col nome di Sarda.
Di abitudini gregarie e pelagiche, si possono anche incontrare in folti gruppi lungo le coste durante il periodo estivo, mentre nelle altre stagioni vivono in acque più profonde e lontane dalle rive. Nel Mediterraneo raggiungono una taglia di circa 20 cm., mentre nell'Atlantico arrivano a 25 cm.

Sargassi --> Genere di alghe brune dell'ordine Fucales e della famiglia Sargassacee. Sono alghe di dimensioni notevoli, potendo raggiungere alcuni metri di lunghezza. Sono caratterizzate da vescicole aerifere sferiche  e portate all'apice di corti ramuli.
Queste vescicole assicurano all'alga la posizione eretta quando vive fissata al substrato e, quando strappata dal fondo dal moto ondoso o dalle corrrenti, il galleggiamento. Sono alghe prevalentemente diffuse nei mari caldi.top

Scampo --> Lo scampo (Nephrops norvegicus ), ordine Decapodi, classe Crostacei, phylum Artropodi) è un crostaceo abbastanza comune nel Mediterraneo, in particolare nel Mar Adriatico.
L'aspetto è quello di un grosso gambero ma più slanciato, di colore rosato con sfumature di giallo, con lunghe chele spinose e rossastre. Gli scampi (che possono raggiungere i 25 cm. di lunghezza) vivono sui fondali fangosi sino a circa 200 mt. di profondità, comunque quasi sempre al di sotto dei 40-50 mt.top

Scoiattolo, pesce --> I pesci scoiattolo, per la maggior parte distribuiti lungo le coste dei mari tropicali, sono caratterizzati dal notevole sviluppo degli occhi e dalla livrea appariscente, generalmente rossa.
Di abitudini notturne, rimangono lungo il giorno in anfratti e grotte delle scogliere e delle barriere coralline. L'esemplare forse più noto è l' Holocentrus ruber , diffuso sia nelle acque tropicali che nel Mediterraneo.
 top

Scorfano -->
clicca l'immagine per ingrandire

Gli scorfani sono pesci bentonici dall'aspetto inconfondibile: testa tozza ricoperta di creste e spine, bocca molto grande, notevole capacità di mimetizzarsi col fondale. Vari raggi spiniformi e spine opercolari sono collegati a ghiandole velenifere che possono causare conseguenze molto dolorose anche nell'uomo.
Voraci carnivori, si nutrono di piccoli pesci, molluschi, crostacei ed altri invertebrati.
Nel Mediterraneo vivono diverse specie di scorfani, ecco le principali:
Scorpaena scrofa Scorpaena porcus Scorpaena elongata
Scorpaena notata Scorpaena madurensis Scorpaena dactylopterustop

Scorpena --> Vedi voce precedente
Sega, pesci --> I pesci sega appartengono al genere Pristis (ordine Raiformi) e sono rari nel Mediterraneo, nel quale probabilmente penetrano dall'Atlantico attraverso lo stretto di Gibilterra.
Similarmante agli altri pesci dello stesso ordine hanno il corpo compresso in senso dorso-ventrale nella parte anteriore, gli occhi e gli ampi spiracoli sono dorsali, mentre le cinque paia di fessure branchiali, narici e bocca sono posti nella porzione ventrale della testa. La caratteristica inconfondibile dei pesci sega è quella di avere un cranio che si prolunga in un robusto e lungo rostro: una lamina appiattita orizzontalmente e munita ai lati di grossi denti.
Questi denti del rostro sono scaglie placoidi opportunamente modificate. Di abitudini essenzialmente bentoniche su fondali sabbiosi o fangosi, si nutrono di pesci, invertebrati e molluschi che scovano rimuovendo gli strati superficiali del fondo.
La sega serve anche per colpire pesci che nuotano liberi nell'acqua, quando il pesce sega si lancia contro branchi di potenziali prede, uccidendone anche diversi individui in un solo attacco.
Nel Mar Mediterraneo sono talvolta presenti le seguenti specie:
Pristis pectinatus, Pristis pristis, Pristis microdon top

Smeriglio --> Nome comune dello squalo Lamna nasus  particolarmente diffuso nell'Atlantico orientale. Di notevoli dimensioni, può raggiungere i 4 mt. di lunghezza con un peso di 400-500 Kg.top

Stella di mare --> Vedi Stelle marine top


© 2013 I Segreti del Mare @ webmaster