L'ambiente marino

L'ambiente marino

Le varie suddivisioni degli ambienti marini, il sistema fitale ed afitale, i vari piani dei sistemi, dall' adlitorale al circalitorale vai >>

Composizione dell'acqua di mare e caratteristiche

Composizione acqua di mare

La composizione dell'acqua marina, le percentuali dei sali disciolti, la salinitàvai>>

Caratteristiche

Le caratteristiche fisico-chimiche dell'acqua marina, il termoclino, la viscosità, etc. vai>>

La luce nel mare

La luce nel mare

L'assorbimento della luce nel mare, lo spettro, l'influenza sulla vita, le suddivisioni in zone eufotica oligofotica afotica vai>>

La barriera corallina

La barriera corallina

Descrizioni delle barriere coralline, le origini e la formazione, le madrepore, la simbiosi con le alghe simbionti, le zooxantelle vai>>

Il plancton

Il plancton

Il fitoplancton, lo zooplancton, suddivisione del plancton, le diatomee, gli adattamenti alla vita planctonica, etc.
vai>>

caulerpa

Le alghe

Le alghe

Descrizione delle alghe, caratteristiche ambientali, importanza della luce, ambienti secondari vai>>

Le zooxantelle

Le alghe simbionti dei coralli: le zooxantelle

Le alghe simbionti vivono sopratutto con protozoi, spugne, celenterati: la distribuzione... continua>>

Categorie

Categorie delle alghe

Suddivisione delle alghe in relazione all'ambiente bentonico di appartenenza
vai>>

amphiprion

Dizionario

 Dizionario

Un' elenco di termini ordinati alfabeticamente per conoscere meglio il significato di alcune parole o semplicemente il nome comune di un pesce, una conchiglia, etc.

vai>>

galeone

Storia

I grandi personaggi che hanno fatto la storia dei Mari, da Colombo a Vespucci, Caboto, Diaz, ecc.


vai>>

Cerca un termine





Piccolo dizionario
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

C
Cagnesca
Capone
Castagnola
Castagnola rossa
Caulerpa
Ceca
Cefalo
Cernia
Cetriolo di mare
Chimera
Chondrilla nucula
Civetta
Clathrina clathrus
Clionidi
Cnidari
Cnidoblasti
Cofano
Conchiglie
Copepodi
Corbola
Corifena
Ctenofori



Cagnesca---> Pesce cartilagineo (Galeorhinus galeus ) dell'ordine Squaliformi, di media grandezza: normalmente la lunghezza è di circa 1 metro. E' uno squalo frequente nel Mediterraneo e nell'Atlantico orientale.

Cheilidonichthys lastovizaCapone---> I caponi (detti anche gallinelle), sono pesci appartenenti alla famiglia Triglidae (da non confondere con le Triglie), che vivono a stretto contatto con il fondo, sia esso sabbioso, fangoso o detritico, da pochi metri sino a 500 mt. di profondità. Il nome comune deriva dal loro capo molto sviluppato e ricoperto da placche ossee, mentre il resto del corpo si rastrema sempre più verso l'estremità caudale.
Alcune specie comuni nel Mediterraneo:
Eutrigla gurnardus, Lepidotrigla cavillone, Cheilidonichthys lastoviza
Trigla obscurus, Trigla lyra, Trigla lucerna

Castagnola---> La Castagnola (Chromis chromis ) è un comunissimo pesce del Mediterraneo e dell'Atlantico orientale, conduce vita pelagica sotto costa in folti gruppi ed in acque più o meno profonde.top

Castagnola rossa---> Nome comune dell'Anthias anthias , pesce appartenente alla famiglia dei Serranidi, molto comune nel Mediterraneo e nell'Oceano Atlantico orientale. Amante degli ambienti ombrosi, si trova facilmente nelle grotte e nelle spaccature delle rocce anche a basse profondità. top

Caulerpa---> Le Caulerpe sono alghe verdi esclusivamente marine che possono assumere varie forme: simili a foglie, espanse a spatola, a fronde frastagliate, ecc. Comune nel Mediterraneo è Caulerpa prolifera. (vedi anche Alghe ). top

Ceca---> Anguilla allo stato di avannotto top

Cefalo---> I Cefali, detti anche muggini, sono rappresentati da varie specie, tutte molto simili e comuni nel Mediterraneo. I Cefali vivono in folti gruppi nelle zone litoranee e nei pressi delle foci dei fiumi che possono anche risalire data la loro spiccata resistenza a sbalzi di salinità. Veloci nuotatori, si nutrono di piccoli animali, fanghiglia, detriti organici, organismi in decomposizione.
Alcune specie:
Mugil labeo, Mugil auratus, Mugil capito, Mugil saliens, Mugil cephalus, Mugil chelotop

Mycteloperca tigrisCernia---> Nome comune di pesci di grossa taglia appartenenti alla famiglia Serranidae. Caratteristica di questi pesci, oltre le notevoli dimensioni, è una bocca molto grande dotata di forti denti e posizionata obliquamente ( foto ). L'habitat preferito sono le zone rocciose o qulle immediatamente adiacenti a queste, dove possono trovare numerose tane in qui sostare, in attesa delle prede preferite: piccoli pesci, molluschi e vari crostacei. Comune nei fondali del Mediterraneo è l'Epinephelus guaza che può raggiungere i 50 Kg. di peso e la lunghezza di un metro. top

Cetriolo di mare, Vedi Olutorie top

Chimera---> Chimaera monstruosa . Pesce comune nel Mar Mediterraneo e nell' Oceano Atlantico orientale a profondità di 200-1000 mt. Dimostrano dimorfismo sessuale: i maschi, di taglia inferiore, hanno delle formazioni spinose sulla fronte e due organi copulatori (pterigopodi) in posizione ventrale.top

Chondrilla nuculaChondrilla nucula---> - Spugna appartenente alla classe Demospongie, ordine Asforidi, famiglia Condrosidi.
Spugna incrostante che forma cuscinetti arrotondati o più o meno allungati, uniti tra loro ma sempre distinti. Il suo habitat si trova a modeste profondità, dai -1 ai - 8/9 mt., in ambienti ben illuminati, anche ricchi di sospensione grazie ad un apparato filtrante particolarmente efficace. La colorazione è variabile dal marrone al bruno-verde. Le colonie possono coprire anche alcuni metri quadrati di fondale.
(foto by Izio, Villefranche sur Mer, Grotta del Lido 15-08-08) foto top

Civetta, pesce---> - Nome comune del Dactylopterus volitans , chiamato anche pesce rondine, per la sua presunta capacità di volare fuori dall'acqua: in realtà, pur avendo le pinne pettorali molto sviluppate e simili ad ali, non possiede tale capacità. Di taglia massima 50-60 cm. sono frequenti nel Mediterraneo e nell'Atlantico, soprattutto su fondali di sabbia o fango, dove ricercano piccoli molluschi e crostacei di cui si nutrono.top

Cnidari---> - Altro nome dei Celenterati top

Clatrina clatrusClathrina clathrus---> - Spugna appartenente alla classe Calcisponge, ordine Calcinee, famiglia Clatrinidi.
Spugna incrostante, di consistenza molle, cosmopolita, è tipica di ambienti poco illuminati come anfratti e imboccatura di grotte, poco battuti dalle correnti dai -5 ai - 25 metri di profondità. La forma è tipicamente formata da un aggrovigliarsi di forme tubolari che costituiscono un reticolo e che portano gli osculi alle estremità. La colorazione è giallo limone.
(foto by Izio, Villefranche sur Mer, la Scaletta 20-06-08) foto top

Cnidoblasti---> Cellule urticante proprie dei Celenterati .top

Cofano, pesci---> Nome comune ai pesci appartenenti alla famiglia Ostracionidae.top

Conchiglie---> Vedi Conchiglie top

Copepodi---> Sottoclasse di Crostacei comprendente numerosissime specie di piccoli organismi, privi di carapace, facenti vita libera o parassita su altri animali. Sono importanti costituenti del Plancton .top

Corbola---> Nome comune del Upogebia litoralis , crostaceo lungo circa 5 cm. abbastanza comune nel Mediterraneo su fondali sabbiosi misti a pietre. La colorazione è giallastra con tonalità verdi e azzurre.top

Corifena---> La Corifena (Coryphaena hippurus ) è un pesce ad ampia distribuzione geografica, presente nei mari temperati e caldi, comune nel Mediterraneo. Può raggiungere la lunghezza di 1,60 metri e raggiungere il peso di 30 Kg.top

Beroe sp.Ctenofori---> Organismi marini a simmetria doppia, un tempo uniti al phylum dei Celenterati. Tra le differenze più evidenti è da sottolineare la presenza nei Ctenofori di particolari cellule adesive, dette Colloblasti, esteroflettibili grazie ad un filamento spiralato e contrattile, in luogo dei Cnidoblasti, presenti nei Celenterati.
I Colloblasti si trovano sui tentacoli ed hanno la funzione di catturare piccoli organismi di cui questi animali si nutrono. Sono invertebrati Dipoblastici, con un corpo formato da due foglietti, ectoderma e endoderma (vedi Gastrula); un principio di mesoderma è rilevabile solo allo stato embrionale.
In genere il corpo di questi invertebrati ha forma globosa e consistenza gelatinosa. Nella parte inferiore si trova la bocca e nella parte opposta, apicale, si trova un organo di equilibrio statico (statocisti) di forma complessa. Nella parte superiore del corpo vi sono due tentacoli ramificati, retraibili in apposite tasche. Il movimento è dato da otto serie di ciglia vibratili posizionate lungo l'altezza dell'animale, dette pettini. I Ctenofori sono suddivisi in due classi: Tentacolati e Nudi.
Nell'immagine Beroe sp.  top


© 2013 I Segreti del Mare @ webmaster